Turismo in Sicilia a rischio dopo emergenza incendi, appello di Lagalla

2 mesi ago Tourism Manager Commenti disabilitati su Turismo in Sicilia a rischio dopo emergenza incendi, appello di Lagalla

“Il 2023 ha segnato per la Sicilia e per Palermo dati importanti nel settore turistico, una ripresa significativa dopo la crisi causata dalla pandemia.

Oggi questi flussi rischiano di rallentare a causa dell’emergenza incendi e dei problemi che hanno mandato in tilt l’aeroporto di Catania nelle scorse settimane. Situazione che ha messo in evidenza già note inefficienze infrastrutturali sulle quali è arrivato il momento di lavorare ancor più seriamente. Accolgo, quindi, positivamente l’invito di Pasqualino Monti, a fare fronte comune per rilanciare i nostri territori”.


OFFERTE LAST MINUTE



Booking.com


Lo ha detto il sindaco di Palermo Roberto Lagalla facendo riferimento alle dichiarazioni del presidente dell’Autorità portuale della Sicilia occidentale che qualche ora fa aveva detto: “Basta piangersi addosso, uniamoci per il rilancio del turismo in Sicilia. Bisogna rimboccarsi le maniche, avere obbiettivi comuni. Impegno e sinergia sono le parole d’ordine per far crescere questa terra, in condizioni normali e di fronte all’emergenza”.

“Sono certo – ha quindi concluso il primo cittadino palermitano – che la sinergia e l’impegno congiunto con il governo regionale possa dare risultati positivi, prevenendo i rischi di un eventuale deflusso turistico. Palermo, come tutta la Sicilia, meritano attenzione e cura e meritano di continuare ad essere una delle mete più gettonate e per questo un bene prezioso per l’economia di tutto il Paese”.