Il Ministro Garavaglia: bene decontribuzione per gli stagionali: ecco la circolare Inps

3 mesi ago Massimo Commenti disabilitati su Il Ministro Garavaglia: bene decontribuzione per gli stagionali: ecco la circolare Inps

Il ministro del Turismo Massimo Garavaglia esprime “apprezzamento” per il varo della circolare Inps che esenta, così come previsto dal decreto sostegni, gli operatori del turismo e termali dal versamento dei contributi per i lavoratori stagionali. “

Una misura fortemente voluta dal ministero – osserva Garavaglia in una nota – e la cui applicazione arriva a ridosso della stagione estiva. In questo modo, sarà possibile alleggerire il costo del lavoro a carico degli imprenditori”.

La circolare n. 67 del 2022 fornisce le istruzioni per la concreta fruizione dell’esonero totale dal versamento dei contributi previdenziali previsto in favore dei datori di lavoro privati per le assunzioni a tempo determinato o le stabilizzazioni nei settori del turismo e degli stabilimenti termali. L’esposizione del beneficio, alla luce dell’avvenuta autorizzazione dell’UE nell’ambito del Temporary Framework, potrà essere effettuata attraverso le denunce contributive di competenza dei mesi di luglio, agosto e settembre 2022.

Beneficiari sono i datori di lavoro privati dei settori del turismo e degli stabilimenti termali, a prescindere dalla loro natura di imprenditori, che effettuano assunzioni a tempo determinato o con contratto di lavoro stagionale o quelli che convertono i contratti a termine in rapporti di lavoro subordinato a tempo indeterminato tra l’1 gennaio e il 31 marzo 2022.
L’esonero contributivo spetta anche per le assunzioni a scopo di somministrazione, purchè l’utilizzatore che si avvale della prestazione lavorativa appartenga al settore del turismo o degli stabilimenti termali.

L’esonero riconosciuto è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL, per un importo massimo di 8.060 euro su base annua, riparametrato e applicato su base mensile, per la durata del rapporto a termine o stagionale, fino a un massimo di tre mensilità o fino a sei mensilità in caso di conversione.

Per essere autorizzato alla fruizione del beneficio, il datore di lavoro interessato, dovrà inoltrare all’Inps, avvalendosi esclusivamente del modulo di istanza on-line “TUR44”, disponibile nella sezione denominata “Portale delle Agevolazioni (ex DiResCo)”, una domanda di ammissione all’agevolazione, fornendo le seguenti informazioni:
– dati del lavoratore nei confronti del quale è intervenuta l’assunzione o la trasformazione;
– codice della comunicazione obbligatoria relativa al rapporto instaurato;
– importo della retribuzione mensile media, comprensiva dei ratei di mensilità aggiuntive;
– eventuale percentuale di part-time nel caso di svolgimento della prestazione lavorativa a tempo parziale;
– misura dell’aliquota contributiva datoriale oggetto dello sgravio.
L’invio delle domande di ammissione al beneficio deve essere effettuato entro e non oltre il 30 giugno 2022. 
Fonte: travelnostop.com/






Booking.com