In Sicilia stop ai positivi al Coronavirus il 14 aprile. Lo dice l’Istituto di Economia e Finanza di Roma

2 mesi ago admin 0

Analizzando i dati forniti giorno per giorno dalla Protezione civile, l'Einaudi ha calcolato una curva dei contagi che prevede quando nelle varie regioni d'Italia non verranno registrati nuovi affetti al covid-19

MESSINA. Quando la Sicilia non avrà più nuovi casi di Coronavirus? Il 14 aprile. E’ quanto prevede l’Einaudi Institute for Economics and Finance di Roma dopo aver riformulato i dati diffusi giorno per giorno dalla Protezione civile sugli affetti da covid-19, analizzando il sempre minore aumento dei casi positivi e realizzando così una curva dei contagi che gli ha permesso di prevedere quando nelle varie Regioni l’incremento degli affetti si potrebbe arrestare.

Il calcolo, che dipende dalla presa in considerazione dei valori mediani (quelli al centro della distribuzione delle probabilità fra le evenienze peggiori e migliori) o dalla presa in considerazione anche di eventuali valori estremi ed eccezionali, oscilla tra l’ipotesi più ottimistica (il 5 maggio, con la Toscana che “chiude” l’emergenza per ultima) e la data “di assestamento” del 16 maggio.

Il Trentino-Alto Adige dovrebbe essere il primo, il 6 aprile, seguito da Basilicata, Liguria e Umbria, il 7 aprile. Poi la Valle d’Aosta l’8 aprile e la Puglia il 9, e a seguire Friuli-Venezia Giulia (10 aprile), Abruzzo (11 aprile), Sicilia e Veneto (14 aprile), Piemonte (15 aprile), Lazio (16 aprile), Calabria (17 aprile), Campania (20 aprile), Lombardia (22 aprile), Emilia-Romagna( 28 aprile) e Toscana, che dovrebbe chiudere il cerchio dei contagi il 5 maggio.

(http://www.letteraemme.it/)