All’aeroporto di Catania entrano solo i passeggeri, tutte le novità

1 mese ago admin 0

Novità per i passeggeri che transitano all’aeroporto di Catania con l’obiettivo di assicurare la massima sicurezza per gli utenti e gli operatori aeroportuali.

Dunque, da oggi l’ingresso allo scalo è riservato esclusivamente ai passeggeri in possesso di titolo di viaggio. L’accesso non sarà quindi consentito agli accompagnatori, fatta eccezione per chi accompagna minori o passeggeri a ridotta mobilità. In tutta l’aerostazione è inoltre obbligatorio indossare la mascherina e mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro.

L’ingresso al Terminal avverrà esclusivamente dal piano arrivi solo dalla porta Ovest, dove è stato collocato il termoscanner per la misurazione della temperatura. Quelli in arrivo potranno uscire solo attraverso la porta Est del Piano Arrivi. Tra le modifiche attuate il Piano Partenze, con l’area check-in e l’area controlli di sicurezza, interamente rimodulato con percorsi obbligati e barriere protettive per garantire in qualsiasi momento il rispetto del distanziamento sociale e per minimizzare i disagi.

È stato inoltre realizzato un percorso differenziato per separare nettamente il flusso dei passeggeri in partenza da quello dei passeggeri in arrivo.

Inoltre, vista la necessaria chiusura della rampa Partenze, per agevolare le procedure di carico e scarico bagagli e passeggeri, da oggi apre il nuovo e conveniente parcheggio P6 Premium -con accesso diretto da via Fontanarossa- con 30 minuti di sosta gratuita e una tariffa di 2 euro al giorno.

“Abbiamo realizzato – commentano l’ad e il presidente SAC, Nico Torrisi e Sandro Gambuzza – percorsi protetti e separati tra passeggeri in arrivo e partenza, dividendo con barriere lo spazio dell’aerostazione e istituendo itinerari obbligati.

Abbiamo potenziato i sistemi di sanificazione e disinfezione, posizionato numerosi dispenser a disposizione di passeggeri e operatori, ottimizzato spazi e tempi per permettere l’accesso al Terminal di passeggeri e operatori in assoluta sicurezza. A breve assisteremo a una ripresa del traffico aereo, seppur legata alle scelte dei vari Paesi e delle compagnie aeree, e dobbiamo farci trovare pronti per questa nuova sfida.

L’augurio è che si possa ritornare alla normalità il prima possibile e che il nostro aeroporto torni a popolarsi di milioni di passeggeri”.