Best in travel 2018: Cile sul tetto del mondo, per l’Italia Matera e le isole Eolie

4 settimane ago admin 0

Ecco le 30 destinazioni consigliate dalla guida Lonely Planet per il 2018. Tra le città prime Siviglia, Detroit, Canberra e Amburgo. Suggerito un viaggio in Corea del Sud, Portogallo e Gibuti. Menzioni italiane per la capitale della Cultura europea del 2019 e per l'arcipelago siciliano. E non dimenticate l'Irlanda del Nord

di CLAUDIO CUCCIATTI 

Siete in ufficio e state già programmando le ferie per il prossimo anno? "Best in travel", l'appuntamento annuale della storica guida di viaggi Lonely Planet, consiglia il Cile, Siviglia e la Causeway Coast, nella città nordirlandese di Belfast. Ma sono molti di più, ben 30, i suggerimenti offerti dopo una rigida selezione dai redattori della guida. Tra le bellezze del nostro Paese, hanno ricevuto una menzione Matera (settima tra le città), che sarà capitale europea della Cultura nel 2019, e le isole Eolie, sesta nella classifica delle regioni. Lo scorso anno era stata premiata Pistoia

• LA TOP TEN DEI PAESI 
Lonely Planet, oltre a valutare la bellezza in valore assoluto, tiene conto anche delle attrazioni che possono contribuire a rendere un viaggio ancor più divertente. E non è quindi un caso che il Cile, in occasione dei 200 anni dall'indipendenza, sia il primo Paese consigliato. La capitale, Santiago, è pronta a vestirsi a festa e a regalare ai turisti folklore, musica e specialità tradizionali. Segue la Corea del Sud, che si sta rifacendo il look in occasione delle Olimpiadi invernali del 2018. La guida, in particolare, consiglia una passeggiata sullo Skygarden di Seul, un viadotto trasformato in un parco sopraelevato pieno di bar, locali e biblioteche. Chiude il podio una meta europea, il Portogallo, che molti pensionati italiani hanno scelto come nuova patria grazie a un regime fiscale morbido. Oltre alle bellezze di Lisbona, sette ristoranti stellati e trecento spiagge con Bandiera Blu rendono il Paese che si affaccia sull'Atlantico la terza destinazione della graduatoria. 


• LA TOP TEN DEI PAESI 
Lonely Planet, oltre a valutare la bellezza in valore assoluto, tiene conto anche delle attrazioni che possono contribuire a rendere un viaggio ancor più divertente. E non è quindi un caso che il Cile, in occasione dei 200 anni dall'indipendenza, sia il primo Paese consigliato. La capitale, Santiago, è pronta a vestirsi a festa e a regalare ai turisti folklore, musica e specialità tradizionali. Segue la Corea del Sud, che si sta rifacendo il look in occasione delle Olimpiadi invernali del 2018. La guida, in particolare, consiglia una passeggiata sullo Skygarden di Seul, un viadotto trasformato in un parco sopraelevato pieno di bar, locali e biblioteche. Chiude il podio una meta europea, il Portogallo, che molti pensionati italiani hanno scelto come nuova patria grazie a un regime fiscale morbido. Oltre alle bellezze di Lisbona, sette ristoranti stellati e trecento spiagge con Bandiera Blu rendono il Paese che si affaccia sull'Atlantico la terza destinazione della graduatoria. 
Seguono le bellezze naturali del Gibuti, in Africa orientale, sul Mar Rosso, e della Nuova Zelanda. La seconda meta europea è Malta, grazie alle fortificazioni della Valletta. La capitale dell'isola mediterranea sarà, il prossimo anno, la capitale europea della Cultura. Affascinano anche le contraddizioni della Georgia, in un periodo di passaggio tra la modernizzazione e la rivalutazione di tradizioni secolari. Tra i paradisi marini, quest'anno a spuntarla sono le Mauritius. Non basterebbe un mese per girarla tutta, ma la Cina si piazza comunque al nono posto per innumerevoli bellezze artistiche e paesaggistiche. Chiude la classifica il Sudafrica: il 2018 è l'anno giusto per visitare questa repubblica, dato che si terranno i festeggiamenti per i cento anni dalla nascita di Nelson Mandela. 

• LE 10 CITTÀ PIÙ BELLE
È stata il set della serie tv più vista di sempre, Il Trono di Spade. Ma Siviglia, in Spagna, è stata eletta regina delle città anche per la trasformazione che ha subito negli ultimi dieci anni. La capitale dell'Andalusia ha valorizzato gli edifici barocchi e gli ornamenti arabi pedonalizzando il centro storico e rendendolo fruibile a tram e biciclette. Per parlare di rinascita vera e propria bisogna però scendere alla seconda posizione. Detroit, negli Stati Uniti, da fabbrica a cielo aperto si sta evolvendo in città moderna e vivibile. Terzo posto per Canberra, la capitale dell'Australia ingiustamente schiacciata, per notorietà, dalla vicina Sydney, ma non per questo meno ricca di tesori. 
 
Una città piena di musei, di giovani imprenditori, dedita all'arte moderna e a una vita notturna tanto divertente quanto organizzata: anche Amburgo, in Germania, avrebbe meritato il podio. Seguono Kaohsiung (Taiwan), Anversa, in Belgio e Matera. La città della Basilicata, nota in tutti il mondo per i propri "sassi", nel 2019 sarà capitale europea della Cultura. Consigliato anche un viaggio a San Juan, in Porto Rico, anche se ultimamente flagellata dal passaggio degli uragani Irma, Josè e Maria. Chiudono la top ten la colorata Guanajuato in Messico e, per gli amanti del freddo, Oslo, in Norvegia. 

• DIECI REGIONI DA SCOPRIRE 
{}
6) Isole Eolie, Italia La vista di Vulcano dalla costa occidentale di Lipari, nell’arcipelago delle Eolie. (© Matt Munro / Lonely Planet) Trenta destinazioni divise in tre categorie: la celebre guida di viaggi Lonely Planet ha stilato la classifica dei migliori dieci Paesi, città e regioni. Se soggiornare in un'unica località vi sta troppo stretto e avete voglia di viaggiare zaino in spalla, ecco per voi dieci regioni da visitare in lungo e in largo. Premiata la Causeway Coast, area a nord della città di Belfast, per le rocce più famose del mondo, la produzione di whisky e verdi e sterminati campi da golf. Per gli amanti del clima rigido impossibile non andare in Alaska, nel nord degli Stati Uniti, dove è possibile praticare anche sport estremi. Con un clima leggermente più dolce, ma non per questo meno spettacolare, il complesso delle Alpi Giulie in Slovenia, nel parco nazionale del Triglav. Ecco la top ten delle regioni.

Se soggiornare in un'unica località vi sta troppo stretto e avete voglia di viaggiare zaino in spalla, ecco per voi dieci regioni da visitare in lungo e in largo. Lonely Planet ha voluto premiare la Causeway Coast, area a nord della città di Belfast. Dalla fine della tensione tra l'Ira e il Regno Unito, la capitale dell'Irlanda del Nord è rinata e questa zona possiede un bellezza senza tempo dovuta alle rocce più famose del mondo, alla produzione del whisky e a verdi e sterminati campi da golf. Per gli amanti del clima rigido impossibile non andare in Alaska, nel nord degli Stati Uniti, dove è possibile praticare anche sport estremi. Con un clima leggermente più dolce, ma non per questo meno spettacolare, il complesso delle Alpi Giulie in Slovenia, inserito nel parco nazionale del Triglav. 
 
La Languedoc-Roussillon, a sud della Francia, ha dovuto attendere il 2018 per prendere la propria rivincita sulla Costa Azzurra e sulla Provenza, più note ai turisti. Adesso che i flussi turistici aumentano sempre più, il Giappone si è ritagliato un posto in questa speciale classifica. La penisola di Kii, affacciata sul Pacifico, a sud di Kyoto e Osaka, propone santuari shintoisti e templi buddhisti, scenari naturali e sorgenti termali fumanti, oltre all'incontro tra cultura tradizionale e comodità moderne. Al sesto posto troviamo la seconda meta italiana, le Eolie. Le sette isole dell'arcipelago siciliano regalano un mare splendido, coni vulcanici, spiagge di sabbia nera e alcuni tra i sentieri costieri più belli d’Europa.

Se queste proposte non vi convincono, potete fare un salto nella parte meridionale degli Stati Uniti, in India (nelle regioni di Lahaul e Spiti), a Bahia, in Brasile e a Los Haitises, in Repubblica Dominicana. I 30 consigli di Lonely Planet sono diversificati e adatti per portafogli più o meno gonfi. Quindi non avete scuse, per il 2018 regalatevi una bella vacanza.